Aziende e Dintorni

Fatti e persone del mondo del lavoro

Scopri di più

“Be candid, radically!” 

La cultura del feedback in Subito raccontata da Laura Dozio, Head of Talent Development

Il feedback è un elemento portante di ogni azienda.
É come una linfa vitale che nutre e rende stabili tutte le funzioni aziendali.

 

“Feedback” deriva dalla parola “to feed” nutrire e “back” restituire. Si tratta quindi di “restituire un nutrimento” ovvero un punto di vista, una considerazione oggettiva che influenzerà la persona che lo riceve, modificandone la  percezione e la modalità di azione.

 

Ma a questo punto si aprono  una serie di interrogativi che riteniamo tra i temi più controversi e dibattuti nel mondo HR.

 

Come far crescere le persone in azienda tramite feedback costruttivi e diretti? 

Come renderle responsabili e consapevoli del proprio sviluppo? 

Come creare una cultura che porti le persone a condividere feedback in ottica di miglioramento?


La risposta è nel modello di feedback del Radical Candor descritto dall’ex dipendente Google, Kim Scott,  in “Radical Candor Model”: libro in cui racconta come un feedback molto radical sia stato fondamentale nella sua carriera.

 

Laura Dozio, Head of Talent Development di Subito, ci parla del progetto “Be Candid, Radically!” implementato in azienda nel 2021 e che coinvolge una popolazione aziendale di circa 300 persone tra Subito e InfoJobs. I due brand, insieme a automobile.it e Kijiji, rappresentano in Italia Adevinta, gruppo leader nel business classified, che opera in 16 Paesi raggiungendo ogni mese 1,3 miliardi di persone.

 

Che cos’è un feedback Radical Candor?

 

Si tratta di un modo semplice e intuitivo di dare feedback che unisce  la modalità “candor”, orientata a prendersi cura dello sviluppo dell’altro e la modalità “radically” , ovvero sfidare la persona al cambiamento. 

 

Quanto è importante il feedback nella vostra cultura?

 

Say like it is and treat feedback as a gift” afferma uno dei 4 key behaviour in Adevinta.

Trovo che questo concetto sia esaustivo ed esprima la centralità che il feedback ha nella nostra cultura. In Adevinta crediamo che essere onesti e diretti sia un valore. L’esperienza, l’anzianità, i titoli non contano. Ogni persona in azienda deve essere libera di esprimere il proprio punto di vista. 
Un feedback è per noi un regalo, un dono prezioso che ci aiuta a migliorare costantemente.

 

Che cosa provoca l’assenza di feedback all’interno di un azienda?

 

Inefficienza e inefficacia.

Inefficienza per la perdita di tempo e mancanza di tempestività nel risolvere problemi.
Inefficacia in quanto crea un ambiente di discomfort in cui manca la cura e l’attenzione per l’altro. Ciò fa sì che l’azienda non favorisca un contesto in cui le persone possano crescere e svilupparsi.

 

Il feedback è un’esperienza di cambiamento profondo. Essere aperto a dare e ricevere feedback porta la persona ad acquisire un growth mindset orientato alla crescita e allo sviluppo.

E questo è esattamente ciò che il modello Radical Candor fa: mettere  in luce,  attraverso una comunicazione trasparente basata su comportamenti oggettivi, punti di forza e aree di miglioramento che portano ad avere una percezione del sé rinnovata, spingendo la persona verso il cambiamento. 

Ciò in cui crediamo è che il feedback sia cambiamento e generi miglioramento.

 

- -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Contattaci

I nostri consulenti ti consiglieranno le soluzioni InfoJobs più in linea con le tue esigenze.

02 83595065 02 83595065