Aziende e Dintorni

Fatti e persone del mondo del lavoro

Scopri di più

HYM_aziende

Scopri la compatibilità tra profilo del candidato e offerta di lavoro

Come misurare la compatibilità tra profilo del candidato e posizione lavorativa? Grazie a un nuovo sviluppo introdotto da InfoJobs per migliorare la qualità delle application e agevolare candidati e aziende nel fare incontrare domanda e offerta.

 

 

Come funziona

 

Grazie al match semantico tra i contenuti del profilo InfoJobs di un candidato e quelli presenti in un’offerta di lavoro, scaturisce un punteggio, una percentuale, che rappresenta il livello di “compatibilità” tra il profilo e la posizione aperta. È visualizzabile dalle aziende nella sezione “Offerte e Curricula”, e dai candidati direttamente nelle offerte di lavoro.

Il punteggio è il risultato di alcuni parametri che il motore semantico analizza e che influiscono sul risultato finale. In particolare, l’algoritmo tiene conto dell’esperienza pregressa del candidato e delle sue skill. Sarà così facile capire se le competenze, gli anni d’esperienza e il titolo di lavoro combaciano con ciò che l’azienda sta cercando.

 

In misura minore, ci sono altri parametri che possono influire, come ad esempio la provincia di residenza, il settore, la lingua, e lo stipendio. Per quest’ultimo aspetto, lo scenario migliore è quello in cui il range di stipendio offerto coincida con quello desiderato dal candidato. Si può però scegliere di nascondere lo stipendio, rendendolo così un parametro irrilevante nel calcolo.

 

È importante ricordare che la compatibilità è calcolata tenendo conto solo delle informazioni presenti nel profilo InfoJobs del candidato, non nel curriculum vitae allegato al profilo, calcolata grazie a un algoritmo, che continuerà a imparare e a migliorarsi.

 

 

I vantaggi per le aziende

 

Grazie alla nuova funzione le aziende avranno già una prima indicazione sulla compatibilità dei candidati alla posizione aperta. In questo modo, il processo di selezione potrà essere più veloce e semplice. Si potranno ridurre i tempi di screening e il time-to-hire. Allo stesso tempo, si potranno ricevere candidature più in linea con l’offerta per entrare in contatto con il candidato migliore possibile.

 

Per beneficiare al massimo di questo strumento, ovviamente, è importante che l’offerta di lavoro sia scritta in modo completo e sia precisa. Un’offerta di lavoro efficace dovrà presentare una descrizione delle qualità richieste al candidato e dovrà contenere tutte le parole chiave importanti affinché il motore semantico possa individuare i candidati ideali.

 

 

I vantaggi per i candidati

 

Il candidato, allo stesso tempo, può vedere quanto è compatibile con la posizione e, di conseguenza, trovare le offerte più giuste per le sue competenze, o intervenire per completare al meglio il proprio profilo e compilarne ogni parte, in modo che l’algoritmo possa basarsi su informazioni più precise e accurate.

 

Molto importante sarà la parte del profilo dedicata alle skill: i candidati cercheranno di completarla al meglio, anche accettando i suggerimenti automatici che la piattaforma InfoJobs propone, per avere un elenco di competenze in linea con il motore semantico della piattaforma. Allo stesso modo, è consigliabile che le aziende, quando pubblicano un’offerta di lavoro, elenchino nel campo competenze tutte le skill richieste in modo corretto, per agevolare il matching.

 

 

Come leggere gli indicatori di match

 

Tra i candidati alla posizione aperta alcuni hanno uno score che sembra “basso”? L’azienda non ha ricevuto candidature da un profilo che matcha al 100% con l’offerta? Come indicazione generale, un punteggio dal 40% in su è considerato buono. Quindi, è bene proseguire nell’approfondire la conoscenza del candidato.

 

Sotto il 25%, invece, la compatibilità è giudicata scarsa e quindi la candidatura sarà probabilmente considerata non in linea.

 

L’azienda visualizza sempre lo score, mentre a volte questo non è visibile dal candidato. Per la precisione, il punteggio non viene mostrato ai candidati quando il match risulta compreso tra il 25 e il 40%. In presenza di un risultato dubbio che può avere comunque margine di compatibilità, l’algoritmo preferisce “non sbilanciarsi” e lasciare spazio al candidato di applicare e all’azienda di andare avanti con il processo di selezione.
Con un match di questo tipo, è sempre bene visionare il curriculum prima di giudicare qualcuno come non compatibile, lasciando alle proprie risorse umane il compito di sciogliere ogni riserva dell’algoritmo: con un discreto grado di compatibilità, sarà il selezionatore con la sua esperienza a decidere se il candidato è effettivamente adatto alla posizione aperta.

 

 

Migliora la fase di screening della tua selezione, pubblica un annuncio per la tua azienda e prova la nuova funzione.

- -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Contattaci

I nostri consulenti ti consiglieranno le soluzioni InfoJobs più in linea con le tue esigenze.

02 83595065 02 83595065